Il Consiglio dei ministri si è riunito oggi, lunedì 6 aprile 2020, alle ore 12.25 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Giuseppe Conte. Sono state prese misure urgenti in materia di accesso al credito e rinvio di adempimenti per le imprese.

Per l’accesso al credito, sostegno alla liquiditĂ , all’esportazione, all’internazionalizzazione e agli investimenti sono state adottate misure che prevedono garanzie da parte dello Stato per un totale circa di 200 miliardi di euro concesse attraverso la societĂ  SACE Simest, del gruppo Cassa Depositi e Prestiti, in favore di banche che effettuino finanziamenti alle imprese sotto qualsiasi forma.

Inoltre sono state introdotte norme urgenti per il rinvio di adempimenti fiscali e tributari da parte di lavoratori e imprese. In particolare, si prevede la sospensione dei versamenti di Iva, ritenute e contributi per i mesi di aprile e maggio, in aggiunta a quelle già previste con il “Cura Italia”.

Per le piccole e medie imprese, anche individuali o partite Iva, sono riservati 30 miliardi e l’accesso alla garanzia rilasciata da SACE sarà gratuito ma subordinato alla condizione che le stesse abbiano esaurito la loro capacità di utilizzo del credito rilasciato dal Fondo Centrale
di Garanzia.

Vediamo il dettaglio dei provvedimenti, importi, aziende coinvolte e scadenze.

Nel link sottostante tutti i dettagli delle misure messe in atto:

https://bit.ly/2XhQzBw